Segnalazione Spontanea

Cos'è la segnalazione spontantea

Il sistema della segnalazione spontanea di reazione avversa a farmaco fu istituito nei primi anni ’60 e rappresenta una metodologia della Farmacovigilanza. Tale sistema consente e richiede a tutti gli operatori sanitari e ai cittadini di segnalare le sospette reazioni avverse al responsabile di Farmacovigilanza della propria ASL/Azienda ospedaliera di riferimento.
Il suo principale obiettivo è l’identificazione precoce di nuove segnalazioni di sospette reazioni avverse.


Cosa si può segnalare

Si può segnalare una sospetta reazione avversa a farmaco, ovvero:

Effetto nocivo e non voluto conseguente all'uso di un medicinale

Con questa definizione si includono anche:

  • l'uso non conforme alle indicazioni contenute nella scheda tecnica di autorizzazione all’immissione in commercio;
  • gli errori terapeutici, incluso il sovradosaggio accidentale;
  • l'uso improprio;
  • l'abuso del medicinale;
  • l'associazione all’esposizione per motivi professionali.

Come segnalare

Sia i cittadini che gli operatori sanitari possono segnalare direttamente on-line sul sito www.vigifarmaco.it

Visita ora Vigifarmaco

La segnalazione verrà inoltrata automaticamente al Responsabile Locale di Farmacovigilanza della tua struttura di appartenenza

Importante

Vuoi segnalare un problema che NON riguarda un medicinale (farmaco o vaccino)?

Reazioni e/o eventi avversi possono insorgere non solo in seguito all’assunzione di un farmaco, ma anche dopo l’assunzione di un integratore alimentare e dopo l’utilizzo di un dispositivo medico. In questi casi le segnalazioni seguono dei percorsi diversi da quello della Farmacovigilanza.

Per incidenti che coinvolgano un dispositivo medico: fare riferimento al sito istituzionale del Ministero della Salute dedicato alla dispositivo-vigilanza.

Per informazioni relative agli integratori alimentari: fare riferimento alla pagina dedicata dell’ Istituto Superiore di Sanità.
In particolare, tramite il sito VigiErbe è possibile segnalare online le sospette reazioni avverse che si verificano dopo l’assunzione di: integratori alimentari, prodotti erboristici, preparazioni magistrali (per esempio a base di cannabis per uso medico), medicinali omeopatici (non registrati come medicinali) e altri prodotti di origine naturale.


Perchè segnalare

La segnalazione spontanea:

  • consente di sorvegliare contemporaneamente tutti i medicinali (vaccini inclusi) disponibili in commercio;
  • include nella sorveglianza tutte le categorie di pazienti;
  • fornisce allarmi precoci su reazioni insolite o non note, anche se rare.

Gestione delle segnalazioni

Le segnalazioni raccolte vengono inserite dai responsabili locali di Farmacovigilanza nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza (RNF) dell’AIFA.
Tale sistema consente una comunicazione e partecipazione attiva di segnalatori, Responsabile di Farmacovigilanza, Centri Regionali, AIFA e Aziende farmaceutiche.
La RNF è connessa a Eudravigilance, la banca dati europea di raccolta delle segnalazioni spontanee di reazione avversa a farmaco coordinata dall’EMA, e al database mondiale dell’OMS, gestito dall’Uppsala Monitoring Centre.


Sede: Piazzale Ludovico Antonio Scuro, 10 37134 - Verona (VR) - Italia
Telefono: 0458124904